FESTA DELLA MAMMA IN CAMMINO

Una Festa della mamma diversa, all’insegna della celebrazione della figura materna nel suo eroismo di ogni giorno e nel suo imprescindibile ruolo culturale all’interno della famiglia. Il tutto percorrendo anche a piedi, tappa dopo tappa, la storia di una mamma davvero speciale, Maria di Nazaret, la donna semplice e intelligente che seppe accogliere nel suo grembo qualcosa di così tanto più grande di lei, e più grande di tutti noi, il figlio di Dio.

È questa la proposta originale che il progetto Verona Minor Hierusalem, voluto da Diocesi di Verona e Banca Popolare di Verona – BMP, offre per la giornata di domenica 14 maggio, quando solitamente si festeggia la Festa della Mamma. L’opportunità sarà così di celebrare una festa tradizionalmente famigliare con la prospettiva di un’esperienza di un’intera giornata (dalle 9.30 alle 19.30 circa, pranzo a sacco) camminando nella nostra città e compiendo culturalmente, artisticamente e concretamente un pellegrinaggio nella piccola porzione di piccola Terra Santa che in epoca medievale i nostri concittadini ricavarono in alcune delle più suggestive zone di Verona.

In questo caso l’itinerario urbano, guidato per l’occasione dallo storico delle religioni Davide Galati e dalla guida turistica Paola Pisani, è quello di “Rinascere dall’acqua. Verona Aldilà del Fiume”. Un percorso ad anello da fare a piedi, tra salite e discese, tutto compreso nell’ansa esterna all’Adige, tra il colle di San Pietro e le Torricelle, con le sue tappe fondamentali nelle chiese di Santi Siro e Libera, Santa Maria in Organo, San Giovanni in Valle, Santa Maria di Betlemme, Santa Maria di Nazaret, Santo Stefano e San Giorgio in Braida, con alcuni passaggi altrettanto simbolici per la Fontana di Ferro, la Scala Santa, il quartiere di San Faustino e le Mura della città. Il tutto per poterci immergere davvero in un’atmosfera un po’ intima da Minor Hierusalem e tornare così alle nostre case “rinati”. Sono anche previsti alcuni incontri con testimoni della nostra storia culturale e spirituale, un frugale pranzo al sacco a metà percorso, e una messa alle 18.30 a San Giorgio in Braida.

Le iscrizioni sono aperte a un massimo di 50 partecipanti, ciascuno potrà contribuire con una piccola offerta a sostegno del progetto e potrà richiedere la credenziale della Verona Minor Hierusalem su cui raccogliere i 7 timbri che segneranno la realizzazione dell’intero pellegrinaggio, proprio come per altri pellegrinaggi celebri, come ad esempio quello per Santiago di Compostela.

Il ritrovo sarà alle 9.15 all’infopoint della chiesetta di San Pietro Martire, in via Sant’Alessio 34. Quindi ci si trasferirà su Ponte Pietra che, spalle al centro storico della città, ci porterà per una giornata intera Aldilà del fiume. Si consigliano scarpe comode e il proprio pranzo a sacco.

Per aderire, scrivere a segreteria@vecchiosito.volontarivmh.it oppure rivolgersi all’Infopoint di via Sant’Alessio 34 (da giovedì a domenica, dalle 9.30 alle 18). Come contributo per la partecipazione è prevista un’offerta liberale a sostegno del progetto e per le spese di manutenzione delle chiese.

Condividi con i tuoi amici